AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

lunedì 5 ottobre 2015

Assicurazione Auto: via tagliandi, arrivano i controlli telematici

Finalmente anche l’Italia si adegua ad alcune direttive europee. Questa volta si tratta di un cambiamento che riguarda l’assicurazione auto. Di fatti, non vi sarà più bisogno di esporre i tagliandi sui parabrezza, in quanto verrà dato l’avvio ai controlli in via telematica attraverso il numero di targa. Quando? A partire dal 18 ottobre 2015.

A partire dal 18 ottobre di questo anno il nuovo motto in materia assicurazione auto suonerà: via i tagliandi, arrivano i controlli telematici tramite il numero di targa. Una riforma mediante la quale l’Italia tenta di stare al passo con altri paesi europei quali la Germania. Di fatti, quest’ultima, da moltissimi anni utilizza un sistema telematico mediante il quale la Polizia identifica tramite una targhetta colorata apposta sulla targa, la validità dell’assicurazione e della revisione auto. Tanto che, non risulta neppure possibile registrare o immatricolare una vettura al Comune o alla Motorizzazione, se non si è in possesso del numero di pratica assicurativa.

Una svolta importante, grazie alla quale sarà possibile snellire molte pratiche burocratiche anche in Italia e grazie alla quale sarà verosimile evitare truffe, o almeno ridurre notevolmente il numero di frodi in materia, ed evitare che milioni di vetture circolino sulle strade senza copertura assicurativa.

Il 18 ottobre segnerà un cambiamento significativo, dunque, nel quale non si infrangerà più alcuna legge se non si esporrà il tagliando dell’assicurazione sul parabrezza (prima si veniva multati con 35 Euro), ma attenzione, l’obbligo di portare dietro il certificato assicurativo da mostrare nel caso si venisse sottoposti a dei controlli da parte delle Forze dell’Ordine, rimarrà.

Ma adesso vi chiederete: “Ma per verificare l’assicurazione auto, togliendo via i tagliandi, come avverranno i controlli telematici”? Semplicemente inserendo il numero della targa del veicolo in un monitor, che andrà a confrontare tali dati con quelli contenuti in una banca dati presso la Motorizzazione, relativa ai mezzi assicurati sul territorio italiano.

Il merito del cambiamento spetta all’entrata in vigore del decreto sulle liberalizzazioni, grazie al quale le agenzie assicurative saranno sottoposte all’obbligo di trasferire tutti i dati attinenti ai conducenti auto, mediante un complesso sistema centralizzato denominato Sita, alla banca dati della Motorizzazione . Da qui gli Agenti dell’Ordine saranno in grado di ricavare le informazione fondamentali sui mezzi di trasporto.

Come anticipato, si tratta di un sistema volto ad evitare e a ridurre il numero di frodi in materia RCA, e ad evitare che ci si sottragga alla pratica assicurativa.

Di fatti, in base a quanto rivela l’Ania (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici), lo scorso anno circa 3,9 milioni (l’8,7% del totale) di automobilisti circolava priva di RCA.

Maggiori informazioni e dettagli sono disponibili sul sito Assicurazioni Auto Roma.

Nessun commento:

Posta un commento