AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

venerdì 16 ottobre 2015

Ricambi auto, a Cesena gioco di squadra contro l'abusivismo

Nei giorni scorsi a Cesena c'è stato un importante incontro tra gli autoriparatori operanti sul territorio e le imprese che commercializzano i ricambi auto (su GoRicambi.it trovi tutte le soluzioni per la ricambistica della tua vettura). Questo al fine di fare il punto sui risultati ottenuti da un protocollo d'intesa che, a dodici mesi di distanza dall'avvio della collaborazione tra le parti, sta dando i suoi frutti contro l'abusivismo. A moderare l'incontro c'erano Daniele Mazzoni di Cna e Gabriele Savoia, che è il responsabile della categoria autoriparatori di Confartigianatom al fine di verificare la bontà dell'accordo tra gli autoriparatori ed i negozi di ricambi, e per definire eventuali correttivi da apportare in futuro. 

Nel complesso, dall'incontro è emerso che il gioco di squadra sta funzionando con Mauro Nuraghi, il presidente del Consorzio Revisioni Cesenate, che con il suo intervento ha aperto i lavori sottolineando non a caso come si stia registrando nel settore una 'inversione di tendenza rispetto al proliferare di attività abusive', e questo proprio grazie alla 'innovativa intesa all'interno della filiera dell'auto'. Per contrastare l'abusivismo sui pezzi di ricambio nel Cesenate sono stati non a caso fissati degli impegni concreti a partire dal fatto che le officine non installeranno componenti acquistati per conto proprio dagli automobilisti. 

Inoltre, con il protocollo d'intesa siglato gli autoriparatori associati si impegnano a rifornirsi principalmente presso le imprese fornitrici di ricambi che hanno sottoscritto l'accordo così come i negozi di autoricambi si sono impegnati a non effettuare ai privati consegne a domicilio. I negozi di autoricambi hanno inoltre preso un altro impegno che è quello di applicare sconti sui componenti solo ed esclusivamente alle attività che risultano essere regolarmente iscritte alla Camera di Commercio. Confartigianato e Cna nel corso dell'incontro, pur ritenendo che molto si può fare per ottenere risultati ancora migliori, hanno in ogni caso sottolineato come sia stato individuato finalmente uno strumento efficace nella lotta all'abusivismo sui ricambi auto a tutto vantaggio della stragrande maggioranza di quelle imprese che operano nella legalità. 

E dopo aver fatto squadra, in accordo con le istanze dei titolari dei negozi di ricambi, sul territorio si cercherà ora di fare rete, ovverosia di andare a coinvolgere anche tutte quelle altre realtà della filiera dell'automotive che ancora non hanno aderito. In questo modo potrà essere inferto un duro colpo all'abusivismo che, tra l'altro, non fa altro che impoverire il tessuto economico del territorio e di tutte quelle imprese che operano nel pieno rispetto delle regole.

Nessun commento:

Posta un commento