AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

venerdì 30 gennaio 2015

Luigi Esposito e i servizi proposti dalla società EPM S.r.l.

Il profilo societario di EPM S.r.l., guidata da Luigi Esposito e dai figli Raffaele e Carmine, attiva nel settore dei servizi ambientali.

EPM Servizi, guidata da Luigi Esposito e dai figli Carmine e Raffaele, fornisce attività di pulizia di grandi complessi pubblici e privati e aree industriali; sta inoltre sviluppando un business incentrato sull'esecuzione di opere di pubblica utilità.
Epm Servizi

Le principali unità di business di EPM Servizi

Da anni EPM S.r.l., guidata da Luigi Esposito, è una società attiva nel settore dei servizi ambientali e ultimamente ha deciso di ampliare i propri business anche nel comparto legato alle energie rinnovabili. L'azienda ha infatti concluso la costruzione di una centrale idroelettrica ed è in corso l'opera di realizzazione di altre cinque, tramite le quali è possibile produrre e commercializzare energia. Con questo ambizioso progetto, l'azienda si impegna nel rafforzare la sua attuale posizione sul mercato di riferimento, nell'ampliare il proprio portafoglio clienti e nel consolidare i rapporti precedentemente stipulati con imprese e persone fisiche. Parallelamente alla business unit denominata "Energy", ne è stata sviluppata una ulteriore dedicata all'esecuzione di opere pubbliche tramite il project financing. Il project financing è un metodo che consiste nel fornire un finanziamento per l'attuazione di opere pubbliche, il quale viene sostenuto dalla gestione dell'opera e dai flussi di cassa che ne derivano.


EPM Servizi: progettazione e gestione di Centri Elaborazione Dati

Luigi Esposito, da sempre, pone grande attenzione ai bisogni del cliente e si è impegnato nella realizzazione di servizi e appositi sistemi in grado di semplificare la gestione aziendale da parte degli imprenditori. Nell'ottica di questo obiettivo, EPM Servizi è in grado di progettare e gestire sofisticati CED - Centri Elaborazione Dati che permettono di governare al meglio appalti, amministrazione e archiviare tutti i documenti societari. Oltre a questo il CED è in grado di coordinare la strumentazione interna di un'azienda e anche la sua infrastruttura IT. In sostanza il CED è uno strumento fondamentale per la gestione corretta di tutte le attività di un'azienda, in grado di unificare tutti i processi amministrativi, contabili e di gestione.

Per maggiori informazioni relative alle attività di EPM Servizi, visita il profilo della società su Professionisti e Aziende.

giovedì 29 gennaio 2015

Affitti e appartamenti a Parigi: quale agenzia scegliere?

Parigi: la capitale della moda, del romanticismo, dei grandi negozi e delle strade eleganti. Soggiornare nel centro di Parigi è il sogno di molti ma non tutti possono avere questa opportunità, a causa dei costi elevati.
Una scelta alternativa e conveniente, tuttavia, potrebbe essere quella di prendere in affitto un appartamento a Parigi, una soluzione è sicuramente comoda sia per il prezzo base, sicuramente più basso rispetto ad un hotel lussuoso sito nel centro di Parigi, sia perché l’appartamento vi dà la possibilità di preparare da soli i vostri pasti (essendo fornito di tutto il necessario) nonché di lavare la vostra biancheria - senza dovervi affibbiare a costose lavanderie.

Se sceglierete di prendere in affitto appartamenti a Parigi avrete la possibilità di scegliere non solo il quartiere in cui preferite soggiornare, ma anche la grandezza dell’appartamento, il numero di stanze, il piano, la presenza o meno di un ascensore e quali elettrodomestici e opzioni sono per voi essenziali. Il risparmio sarà ancora maggiore se soggiornerete con amici o vivete in una famiglia numerosa, in questo caso non avrete bisogno di pagare più stanze in un hotel ma basterà scegliere in affitto case a Parigi di proporzioni più grandi.

Quando sceglierete l’appartamento dei vostri sogni, il suggerimento è quello di non fermarsi solo all`estetica ma verificare anche in quale zona si trova l`appartamento, se è vicino o meno a delle fermate dei trasporti, se in zona ci sono delle attrazioni turistiche, se il quartiere è abbastanza elegante e sicuro.
Una volta che avrete preso queste contromisure sarà possibile selezionare l’agenzia alla quale affidarsi, il consiglio è di scegliere un’azienda seria che possa garantire la soddisfazione delle vostre aspettative. Un`azienda leader nell’affitto di appartamenti a Parigi che conta decine e decine di clienti soddisfatti è ParisFlatList di Nadia Bolino.
Sul portale potrete trovare tantissimi appartamenti corredati di immagini e informazioni utili alla scelta migliore per le vostre richieste ed esigenze.


Paris Flat List
Tel (+33)6 20 36 59 23
Email: parisflatlist@gmail.com
Sito web ufficiale: http://it.parisflatlist.com

Il profilo di Alfonso Kratter, Amministratore Delegato di Inoxveneta S.p.a.

Da anni Alfonso Kratter opera nel settore della lavorazione e produzione di acciaio inox grazie al ruolo ricoperto all’interno di Inoxveneta S.p.a.

Alfonso Kratter è uno dei principali imprenditori attivi nel settore della produzione e della lavorazione dell'acciaio inossidabile in Italia.
Alfonso Kratter foto

La carriera di Alfonso Kratter in Inoxveneta S.p.a.

Alfonso Kratter, classe 1958, nasce a Venezia, città in cui prende parte al corso di laurea in Economia Aziendale presso l'Università degli Studi di Venezia, e in cui consegue nel 1984 il Master of Science MScEcon e la specializzazione in Finance presso la London School of Economics and Political Science (LSE). Nel 1987 avvia il proprio percorso professionale entrando a far parte di Inoxveneta, un delle principali società con sede a Vittorio Veneto attiva nella lavorazione e nella produzione di acciaio inossidabile, di cui è nominato Amministratore Delegato. Nel corso degli anni la società si è configurata come una delle leader di settore, riuscendo a raggiungere un livello di fatturato superiore ai 15 milioni di Euro. L'azienda è impegnata principalmente nella produzione di specifiche componenti ed assiemi in lamiera, fondamentali per la realizzazione di cucine professionali ed elettrodomestici di ogni tipo. L'azienda, per rimanere sempre ai massimi livelli nel mercato di riferimento, investe molto in ricerca ed innovazione ed è dotata delle più moderne tecnologie con un alto livello si specializzazione in grado di fornire lavorati di primissima categoria che le hanno consentito di operare a livello globale e all'interno di progetti d'eccellenza.

Alcune delle ulteriori collaborazioni di Alfonso Kratter

Nel 1992 inizia la collaborazione tra Alfonso Kratter e Ilsa S.p.a., all'interno della quale ricopre il ruolo di Consigliere sino al 1998. L'azienda è leader su tutto il territorio nazionale nella produzione di frigoriferi destinati all'utilizzo all'interno di cucine industriali, oltre ad occuparsi della produzione di semilavorati e della produzione di specifici progetti presentati da aziende terze. Dal 1993 al 2002 ricopre la medesima posizione di Consigliere anche all'interno di Moretti S.p.a., una delle principali aziende concessionarie di AgipGas per la distribuzione di prodotti petroliferi.

Per maggiori informazioni relative alla carriera di Alfonso Kratter visita il profilo presente su Viadeo.

Nicola Savoretti: la formazione e la carriera in ambito internazionale

I ruoli ricoperti dal manager italiano Nicola Savoretti nel corso della sua carriera professionale e gli attuali incarichi in collaborazione con l’ONU.

Il percorso professionale e le esperienze di Nicola Savoretti, manager con un'ampia conoscenza a livello professionale nel settore della cooperazione internazionale.
Nicola Savoretti

Il percorso formativo e le prime esperienze professionali di Nicola Savoretti

Nicola Savoretti affronta un percorso formativo di stampo multiculturale, caratterizzato da un grande numero di spostamenti all'interno di tutto il territorio europeo. Inizialmente vive e studia nella località sciistica di Courmayeur e nel 1977 si sposta a Monte Carlo dove consegue il brevetto di studi del primo ciclo francese - BEPC presso l'istituto francescano della città. L'anno successivo si muove nuovamente, questa volta a Mosca, ottenendo un ulteriore diploma di studi superiori all'interno di un istituto sovietico. Terminato il primo ciclo di studi, si reca in Svizzera per intraprendere il percorso universitario presso la facoltà di Legge nella città di Ginevra e, successivamente, un Master in Business Administration tenuto presso la Webster University. Portati a termine definitivamente gli studi, nel 1984 intraprende il proprio percorso professionale iniziando a collaborare all'interno dell'azienda a gestione famigliare del padre, Funivie Val Veny di Courmayeur, dove gli viene assegnato l'incarico di Responsabile delle pubbliche relazioni. Ricopre il ruolo per i successivi due anni, sino all'ingresso nella società svizzera De La Rue Giori, una delle principali aziende attive nella produzione di attrezzature di stampa per valute e documenti di sicurezza, dove viene nominato assistente del Vicepresidente.


Nicola Savoretti: la carriera professionale dagli anni '90 a oggi

Negli anni '90 Nicola Savoretti lavora inizialmente come Area Manager e General Manager dell'azienda farmaceutica ARES-SERONO. Prosegue il proprio percorso fondando Sanoder Consultants, per rappresentare aziende straniere in territorio russo, e Chronolux, la maggiore azienda per l'importazione di prodotti di lusso svizzeri, italiani e francesi. Si specializza anche nell'ambito della cooperazione internazionale, promuovendo il turismo russo in Tailandia e le aziende italiane nella federazione russa. Attualmente collabora con l'ONU con il ruolo di Presidente di Emercom e Chairman of the Board dell'Agenzia per il supporto dell'ICDO.

Per avere maggiori informazioni sulla carriera e sulle esperienze professionali di Nicola Savoretti, visita il profilo del manager su Xing.

lunedì 26 gennaio 2015

La carriera dell’imprenditore Michele Monachino nel settore dei trasporti e Home Delivery

Michele Monachino è un affermato imprenditore nel settore dei trasporti e della logistica italiana, di cui è uno dei principali esponenti a livello nazionale.


La biografia professionale di Michele Monachino

Michele Monachino nasce nella città di Bari, in cui attualmente risiede e dove svolge i propri studi. Nel 1992 avvia il proprio percorso professionale entrando a far parte di SET, una società attiva principalmente nel settore dedicato all'Home Delivery e associata a Postal Market, la principale azienda di vendite per corrispondenza e all'avanguardia tecnologica. Nel corso di questa esperienza ha l'opportunità quindi di apprendere dai migliori professionisti presenti su tutto il territorio nazionale e acquisire competenze fondamentali per il proseguo del suo percorso professionale. Nel 1999 lascia l'incarico per avviare un percorso in proprio e mette a frutto tutte le competenze fondando Morex Logistica. Nel corso degli anni l'imprenditore amplia i propri settori di attività entrando anche nel campo della sostenibilità ambientale e nella produzione di energia elettrica tramite il solo utilizzo di fonti rinnovabili; nel 2014 entra anche nel settore della siderurgia italiana grazie all'acquisizione della società Elettrocarbonium.


L'esperienza di Michele Monachino all'interno di Morex

Michele Monachino fonda Morex nel 1999 principalmente come società di trasporto altamente specializzata nei servizi di Home Delivery ma, nel corso degli anni, decide di affiancare a tali attività la fornitura di servizi logistici avanzati che attualmente coprono oltre il 90% del fatturato complessivo della società. La società dispone al proprio attivo di diverse sedi nelle città di Bari, Napoli e Marostica, in cui è in grado di garantire servizi di logistica inbound e outbound, supplychain estese con possibilità di richiedere una progettazione completa e personalizzata a seconda delle esigenze, manufacturing, trasporto, technicalcourier, logistica aftermarket. Uno dei punti di forza è la possibilità di tenere facilmente traccia di ogni differente fase del processo, avendo a disposizione numerose informazioni in tempo reale, come ad esempio quelle relative alla rintracciabilità.


Per maggiori informazioni relative alla carriera di Michele Monachino visita il profilo presente su Professionisti e Aziende.

domenica 25 gennaio 2015

Disintossicazione da eroina

Ormai parlare di disintossicazione da eroina è qualcosa di pressochè normale, perchè si tratta di una droga che sta conoscendo un'enorme diffusione e sta provocando un grandissimo caos, soprattutto tra i giovani che vengono ammaliati da chi propone loro questa droga come un mezzo per "rilassarsi", senza alcun rischio di diventarne dipendente, soprattutto se assunta in un certo modo.

Oggigiorno chi usa eroina, infatti, non è più il classico "tossico" che conduce una vita ai margini della società, a caccia di espedienti per potersi assicurare la propria dose quotidiana.

La figura del tossicodipendente da eroina di oggi è una persona che conduce un'esistenza del tutto normale, con una famiglia, un lavoro e, in linea di massimo, perfettamente integrata nella società che, una volta entro le proprie mura e tolta la "maschera" sociale,  cela dentro di sè un profondo stato di malessere che prova a sfogare facendo uso di questa droga.

Il problema è che questa "valvola di sfogo" diventa una lama a doppio taglio perchè in principio crea l'illusione del "benessere" e tutta una serie di sensazioni piacevoli, ma poco dopo si trasforma in un vero e proprio giogo, che vincola la persona a tal punto da non permetterle di fare nulla se prima non ha fatto uso di eroina.

Ciò che viene spontaneo chiedersi è: "Come aiutare un tossicodipendente che, nonostante possa constatare coi suoi occhi i danni legati alla dipendenza da eroina,  non riesce a fare nulla di concreto per uscire dalla sua dipendenza?"

Per poter comprendere questo fattore, fondamentale per poter svolgere una disintossicazione da eroina, è necessario avere ben chiaro che alla base di questo tipo di tossicodipendenza c'è una ben precisa condizione di disagio (fisica o interiore) che impedisce ad una persona di condurre un'esistenza serena e tranquilla.

Visto il modo in cui questo disagio influenza la sua vita, la persona comincia a cercare un modo per poter ritrovare un certo senso di sollievo ma, nonostante la voglia di stare bene, non ci riesce e, di conseguenza, decide di provare il tutto e per tutto.

In una condizione di forte instabilità come questa, non appena qualcuno proporrà alla persona una droga come l'eroina, dicendole che facendone uso avrà la possibilità di dimenticarsi di ogni preoccupazione, non ci penserà due volte prima di accettare.

Il problema è che subito dopo che ne avrà fatto uso la prima volta, la persona avvertirà una serie di effetti "piacevoli" che la porteranno a riconoscere nell'eroina la "soluzione ai problemi della vita".

Tutto questo serve per comprendere che la disintossicazione da eroina non serve solamente per ripulire l'organismo da questa droga, ma per fare in modo che una persona elimini questa droga da ogni aspetto della sua vita, in modo tale da renderla nuovamente in grado di affrontare al meglio ogni difficoltà.

La migliore strada da percorrere per riuscire a risolvere il problema di come smettere di usare eroina è quella che porta ad affidarsi ad una comunità per tossicodipendenti che offre la possibilità di risolvere tutti quei fattori, di ordine fisico e psicologico, implicati nell'uso di droga.

Soltanto se si interviene sui disagi che sono alla base è possibile ipotizzare una disintossicazione da eroina efficace e risolutiva, grazie alla quale una persona potrà intraprendere un nuovo progetto esistenziale volto al conseguimento di nuove mete per il futuro.

Per ulteriori informazioni visita il sito www.narconon.net oppure chiama il Numero Verde Gratuito 800 178 796 - Attivo 24 ore su 24 - 7 giorni su 7

giovedì 22 gennaio 2015

Sciare con i campioni

Nel weekend 28 febbraio - 1 marzo, la Perla di Ceresole Reale farà da cornice a una due giorni ricca di avvenimenti sportivi, segnati dalla straordinaria partecipazione della Campionessa Olimpica Stefania Belmondo. La manifestazione beneficierà del logo "Torino Capitale Europea dello Sport".
Il programma, organizzato dal Parco Nazionale del Gran Paradiso insieme al Comune di Ceresole e in collaborazione con Turismo Torino e Provincia, prevede un primo appuntamento nella mattinata di sabato, con il secondo incontro del gemellaggio tra le due Perle Alpine del Parco (Cogne e Ceresole) al Centro Convegni, presso lo storico salone sito nell'ex Grand Hotel in Borgata Prese. Nel pomeriggio animazione per bambini e preparazione allo sci di fondo per adulti, con il maestro di sci ceresolino e ambasciatore del Parco, Marco Rolando. In serata Stefania Belmondo si racconta presentando la sua recente pubblicazione: "Più veloci di aquile i miei sogni".
Domenica mattina tutti pronti sulla pista di fondo in località Lilla, con partenza dal centro polisportivo con Stefania Belmondo per dimostrazioni delle diverse tecniche e lezioni di sci di fondo per gruppi di diverso livello, dai principianti agli avanzati, condotti dai maestri di sci di Ceresole e dalla Belmondo.

(Ufficio Stampa Alpine Pearls Italia: OfficineKairos.it)

Ufficio Turistico Ceresole Reale
Tel.: 0124 953186 - www.comune.ceresolereale.to.it - uffturisticoceresole@libero.it

mercoledì 21 gennaio 2015

Come creare una rete di informazione usando il WMS per il magazzino?

Le aziende di medie e grandi dimensioni che hanno, per larga parte, un business improntato sulla produzione, lo stoccaggio e infine la spedizione di merci, materiali o colli, hanno da sempre una grande attenzione per tutta la gestione della supply chain, della produzione e della movimentazione di magazzino.

Generalmente i principali elementi che l'azienda deve cercare di ottimizzare sono:

  • il software che gestisce tutto il processo produttivo,
  • il software che gestisce il processo di movimentazione e stoccaggio della merce,
  • le procedure di spedizione dei colli, delle merci o dei materiali,


La soluzione ai diversi problemi che le aziende ci richiedono ogni giorno è permettere la condivisione delle informazioni, così da poter soddisfare sempre le esigenze del cliente. Le aziende al giorno d'oggi hanno una necessità di comunicazione intra-aziendale (cioè di condivisione delle informazioni in tempo reale tra tutti i vari dipartimenti interni) e una necessità di comunicazione extra-aziendale (cioè di condivisione delle informazioni in tempo reale o in un tempo utile con i fornitori e i clienti).

Andando a fare una piccola indagine sulle varie aziende che producono software per la gestione del magazzino (i cosiddetti WMS), tante si sono focalizzate sulla necessità di effettuare:

  • trasferimenti di materiale tra stabilimenti facenti capo allo stesso gruppo,
  • trasferimenti di stock,
  • trasferimenti di pallet già approntati per il cliente finale. 

Creando automaticamente l'outstanding nell'impianto di destinazione si predispone un sistema all'ingresso della merce che attiverà la procedura di trasporto nell'impianto di arrivo. In questo modo tutti i processi sono legati e perfettamente bilanciati tra di loro per permettere all'azienda fornitrice di lavorare meglio e più velocemente,  permette inoltre un controllo continuo e più efficace della m merce che esce ed entra in magazzino e semplifica le operazioni del personale che deve effettuare l'ingresso nell'impianto di arrivo. Ed infine, elemento da non sottovalutare, permette ai clienti di avere un servizio migliore.



Il software di magazzino, potendo essere utilizzato remotamente in modalità centralizzata, mette in rete tutti i magazzini dell'azienda (nel caso che si disponga di più di un magazzino per lo stoccaggio e le spedizioni), semplificando l'architettura del sistema, diminuendo i costi di gestione e consentendo ottimizzazioni logistiche nel transito dei prodotti tra i diversi magazzini.

La possibilità di aggregare informazioni a livello di network e di poter condurre attività di pianificazione centralizzate è particolarmente utile ed apprezzato da parte degli operatori logistici e dalle realtà aziendali con reti logistiche particolarmente sviluppate sul territorio.

Con lo sviluppo del mercato a livello globale e digitale, la tecnologia web based usata per alcuni wms poi consente di avere un'unica installazione server per gestire così più magazzini anche remoti e di integrare nella propria logistica i fornitori, i terzisti e i clienti. Consideriamo questo lo sviluppo 2.0 della gestione del magazzino automatico. Questa possibilità nativa è molto importante per una supply chain sempre più articolata ed un mercato ormai globalizzato.

Per le aziende che devono gestire un gran numero di ordini al giorno (non serve essere Amazon per avere importanti necessità di gestione) il wms genera automaticamente tutti i documenti necessari per il trasporto e aggiorna contemporaneamente le giacenze permettendo un preciso e rapido controllo dello stock delle sedi. E la tua azienda ce l'ha un WMS?

F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture, maggiore fondo di investimenti presente in Italia

F2i è il più grande fondo chiuso italiano dedicato esclusivamente ad investimenti nel settore delle infrastrutture a livello nazionale ed internazionale.

Le principali caratteristiche che hanno reso il fondo F2i il più importante nel settore degli investimenti infrastrutturali presenti in un solo Paese.
F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture

Il profilo del fondo infrastrutturale F2i

Sin dalla sua costituzione il fondo infrastrutturale F2i ha lavorato con grande impegno, riuscendo a raggiungere una raccolta di 1.852 milioni di Euro: grazie a questo importante risultato si configura come il più grande operante in Italia e come uno dei principali Country Fund al mondo. Il fondo nasce come uno strumento privatistico ma istituzionale a cui collaborano sponsor dall'elevato standing quali il Governo italiano tramite la Cassa Depositi e Prestiti, i maggiori istituti finanziari italiani come Unicredit e Intesa SanPaolo, Ardian, i network delle Fondazioni ex bancarie e delle Casse di Previdenza private, assicurazioni vita e fondi pensionistici. L'obiettivo di F2i è quello di acquisire importanti partecipazioni di lungo termine, seguendo una logica industriale, nel settore delle infrastrutture italiane. I principali investimenti effettuati riguardano differenti settori di mercato: F2i è infatti presente con importanti partecipazioni in 2i Rete Gas (distribuzione del gas), Mediterranea delle Acque (servizi idrici integrati), Alerion e HFV (energie rinnovabili), Infracis (autostrade), Gesac, Sagat, Sea (settore Aeroporti), SIA (sistemi di pagamento), TRM (waste-to-energy).


I progetti futuri di investimento del fondo F2i

Nel mese di dicembre 2014, F2i ha partecipato al bando di gara per l'affidamento delle circa 6.300 torri messe sul mercato da Wind, uno dei principali operatori telefonici e internet presenti su tutto il territorio nazionale italiano. Il fondo, guidato da Renato Ravanelli, è in competizione, in consorzio con il fondo Providence, con altre tre differenti società per aggiudicarsi le numerose torri messe in vendita dal noto operatore delle telecomunicazioni.

Per maggiori informazioni relative a F2i e agli investimenti, visita il blog ufficiale del fondo.

Alluminio... il valore di un materiale



 Per comprendere il valore di un materiale è indispensabile fare un'attenta valutazione, dell'uso dello stesso, analizzando le implicazioni per la salute, l'eco-sostenibilità, la manutenzione, il risparmio energetico e la resistenza nel tempo agli agenti atmosferici.

L'alluminio non ha alcuna implicazione tossicologica per la salute poiché non rilascia sostanze tossiche per l'uomo, inoltre può essere riusato infinite volte, con un dispendio contenuto d'energia, senza dispersione di particelle nocive nell'ambiente. É importante sapere che oggi l'alluminio dismesso può essere considerato un bene rivalutabile in quanto può essere “rivenduto” per il riciclo.

Uno degli impieghi frequenti dell'alluminio è  la realizzazione di infissi, visto che può essere personalizzato con numerosissime finiture creative, per cui si presta in modo eccellente alle realizzazioni estetiche di facciate continue e costruzioni di modern art. Si presta però anche a soluzioni stilistiche retrò, visto che è disponibile con profili ispirati a materiali più antichi come bronzo o legno, ovviamente anche in questo caso le finiture … fanno il resto. Inoltre associato a materiali ignifughi, può essere impiegato per la creazione di porte capaci di resistere al fuoco.
Grazie alla sua resistenza nel tempo, visto che non si corrode,  non necessita di grande manutenzione, se non la pulizia, che viene effettuata come quella del vetro, infatti è un materiale che non si deteriora al sole o agli sbalzi di temperatura.

Con le sue naturali caratteristiche tecniche l'alluminio assicura leggerezza (quindi facilità di montaggio), sicurezza contro le effrazioni e, visto che può essere realizzato con taglio termico, può essere considerato un materiale eco-sostenibile perché può assicurare bassa trasmittanza termica.

Per tutti questi valori oggi viene, a piena voce, considerato il materiale del futuro!

martedì 20 gennaio 2015

Le principali esperienze maturate nel corso della carriera di Claudio Sforza

Il percorso professionale intrapreso dal manager Claudio Sforza, con un approfondimento relativo al periodo trascorso all’interno di Postel S.p.a.

Claudio Sforza è un importante manager italiano che può vantare numerose esperienze di gestione finanziaria per importanti aziende di servizi in territorio nazionale e anche all'interno della Pubblica Amministrazione.
Claudio Sforza - Gamenet


La carriera professionale del manager italiano Claudio Sforza

Dopo aver conseguito la laurea in Economia e Commercio nel 1981 all'università La Sapienza di Roma, Claudio Sforza si iscrive all'albo come Dottore Commercialista e Revisore Ufficiale dei Conti. Nello stesso anno inizia un percorso professionale presso una nota multinazionale farmaceutica, Pfizer S.p.a., in cui riveste il ruolo di Responsabile Amministrativo. Nel 1983 conclude l'esperienza ed entra a far parte di Gepi S.p.a., un'importante holding finanziaria in cui riveste il ruolo di Manager del servizio Assistenza Gestionale alle Partecipate. Dal 1984 avvia diverse collaborazioni all'interno del settore delle telecomunicazioni, prima con Italcable, poi con Iritel e infine con Telecom Italia: rimane nel medesimo settore per oltre 15 anni arrivando a ricoprire incarichi di responsabilità sempre crescente, raggiungendo anche il livello di Corporate. Lasciato l'incarico in Telecom, passa a Wind S.p.a. come Responsabile della Divisione Business e viene nominato anche Amministratore Delegato di IT Net S.p.a., una delle società appartenenti al gruppo. Nel 2003 entra in Poste Italiane S.p.a. ricoprendo importanti ruoli gestionali nel settore amministrativo, finanziario e del risk management e gestendo l'intero patrimonio immobiliare della società. Nel 2012 passa a Gamenet S.p.a. con il ruolo di Amministratore Delegato. Attualmente ricopre le cariche di Consulente Strategico di Gamenet e CFO all'interno del Gruppo Ilva.


Il percorso di Claudio Sforza all'interno di Postel S.p.a.

L'esperienza di Claudio Sforza in Postel S.p.a. ha inizio nel Settembre del 2007, con la nomina ad Amministratore Delegato. L'azienda nasce nel 1987 tramite la collaborazione tra Poste Italiane ed Elsag: insieme sviluppano un innovativo servizio di posta elettronica ibrida in grado di consentire la gestione in outsourcing di tutta la corrispondenza obbligatoria, il tutto effettuato utilizzando una piattaforma telematica.

Per maggiori informazioni sulla carriera professionale di Claudio Sforza visita il profilo presente su Professionisti Italiani.

lunedì 19 gennaio 2015

QUELLI DI “IO VAGABONDO”, 4 DELLA STORICA BAND DEI NOMADI IN CONCERTO A POMEZIA AL 2.0 (DUEPUNTOZERO)

Giovedì 29.Gennaio al Duepuntozero di Pomezia un evento imperdibile: Una Reunion incredibile di 4 degli storici Nomadi in concerto. La storia è lunga ma è legata ai mitici anni 60: Nel 1963 nasce la Band dei “Nomadi”! nel 2014 nasce la Band di “Quelli di Io Vagabondo”!  Apparentemente sembrano due cose separate, in realtà alcuni componenti di entrambe le Band sono gli stessi, Franco Midili, uno dei primi componenti della Band,  Umbi Maggi, storico Bassista dei Nomadi, Bila Copellini storico batterista dei Nomadi e Amos Amaranti presente nei Nomadi al tempo di “Io Vagabondo” decidono di ritornare a suonare insieme in una sorta di reunion, interpretando proprio i loro successi…quelli dei Nomadi! Lo fanno con lo spirito goliardico di 4 amici che si ritrovano per il piacere di suonare e per il piacere di condividere con i vecchi e nuovi fans le emozioni di sempre, le emozioni che sono parte integrante del pensiero dei “Nomadi”, lo spirito libero e anche un po’ anarchico che ha sempre contraddistinto la Band capitanata dal mai dimenticato Augusto Daolio e Beppe Carletti. Ascoltandoli oggi, molti di noi ricorderanno i fervidi anni sessanta, i capelli lunghi, gli abiti sgargianti e la voglia di cambiamento che tutti i giovani di quel decennio auspicavano. I Nomadi divennero gli araldi di quei giovani che volevano cambiare il mondo e lo facevano attraverso la musica, i testi delle loro canzoni, ma soprattutto con il loro comportamento sopra e fuori dal palco. Insomma a distanza di anni questi 4 ragazzotti emiliani ancora vogliono graffiare sugli strumenti e far divertire il suo pubblico con tanta ironia e amore per la musica e tutto questo avverrà proprio al Duepuntozero di Pomezia il 29.Gennaio, un evento da non perdere per tutti i nostalgici ma anche per tutti coloro che amano la musica suonata e soprattutto per coloro che vogliono conoscere quello che era successo in quegli anni di fermento politico e sociale.



I pattinatori su ghiaccio olandesi danno spettacolo a Weissensee

Dal 17 al 31 gennaio 2015 lo specchio ghiacciato del lago Weissensee si trasforma nella seconda patria di tutti i pattinatori olandesi, per dar vita al più grande spettacolo di sport sul ghiaccio al mondo, ormai una tradizione della nuova Alpine Pearl della Carinzia, la splendida Weissensee.
Il pattinaggio su ghiaccio è un vero e proprio sport nazionale in Olanda e saranno quasi 6000, di cui 4000 pattinatori attivi, i partecipanti a questa affascinante kermesse sul ghiaccio. A causa delle incerte condizioni del ghiaccio in Olanda, dal 1989 le maratone di pattinaggio su ghiaccio si svolgono sul Weissensee. Una scelta perfetta, visto che il lago Weissensee, con i suoi ca. 6,5 km², è la più estesa distesa di ghiaccio naturale preparato in Europa. Le gare vedranno protagonisti su percorsi fino a 200 chilometri migliaia di pattinatori amatoriali, che vorranno dar prova di tutta la propria resistenza e bravura. Highlight sportivo sarà la gara di 200 km dei professionisti, con il record del mondo pronto a cadere.
La regione del Parco Naturale Weissensee in Carinzia si trova in un contesto ambientale straordinario, con paesaggi di montagna da rimanere a bocca aperta. Il lago, che durante l'estate è ballabile, è lo specchio d‘acqua alpino più pulito delle Alpi, incastonato magicamente come un fiordo tra le montagne; le sue rive, ricoperte in gran parte da verdeggianti boschi di conifere, sono uno scenario da sogno. Il Comune di Weissensee è in gran parte area a tutela paesaggistica e naturale: i 2/3 delle rive del lago sono prive di costruzioni ed accessibili a tutti, ed è inoltre vietata la navigazione a motore.

Non resta che infilarsi i pattini e partire per Weissensee!

(Ufficio Stampa Alpine Pearls Italia: OfficineKairos.it)

Weissensee Information - Techendorf 78, 9762 Weissensee (Austria)
Tel: +43 4713 2220-0 - Fax: +43 4713 2220-44
info@weissensee.com - www.weissensee.com

Giovanni Fasciano: la carriera di stampo internazionale nel settore del lusso

L’esperienza e l’ottima campagna mediatica attuata hanno consentito al manager Giovanni Fasciano di spiccare nel settore del lusso internazionale.

Giovanni Fasciano è uno dei principali manager presenti all'interno del mondo del lusso italiano ed internazionale, in cui ricopre attualmente la posizione di Consulente.

Giovanni Fasciano
I punti salienti che hanno caratterizzato la carriera di Giovanni Fasciano

Il percorso di Giovanni Fasciano prende avvio nel 1998 quando decide di trasferirsi nella città di Hong Kong per ricoprire la posizione di Marketing Manager all'interno della società Time Force LTD di Hong Kong. L'incarico ricoperto gli consente di seguire in prima persona l'intero processo di realizzazione e produzione di tutti i nuovi prodotti aziendali e di gestire tutta la vasta gamma di clienti situati all'interno del contesto europeo. Grazie a questa importante esperienza professionale e all'impegno profuso nel compiere il proprio incarico viene messo a capo di un nuovo ramo societario, Time Force Europe S.p.a., impegnata nella gestione esclusiva di tutto il territorio dell'Unione Europea con il ruolo di General Manager. L'esperienza si conclude nel 2003 con il passaggio a Global Watch Industries, in cui rimarrà per i successivi nove anni. Nel 2012 infine inizia il suo percorso come Consulente collaborando con Timexpose Limited.


L'esperienza di Giovanni Fasciano in Global Watch Industries

Nel corso del lungo periodo trascorso all'interno di Global Watch Industries arriva a ricoprire incarichi dirigenziali di primaria importanza; nel 2003 riceve infatti la nomina a General Manager, ricoperta sino al termine del 2005 e, nel 2006, è nominato Presidente e CEO. Nel 2008 riceve infine l'incarico di CEO per Global Watch Industries Asia Pacific Limited, con sede nella città di Hong Kong. Grazie al contributo fornito da Giovanni Fasciano l'azienda si impone all'interno di un mercato molto competitivo, quello dell'orologeria di lusso, a livello internazionale.

Per maggiori informazioni riguardanti il percorso professionale di Giovanni Fasciano visita il profilo presente su Professionisti e Aziende.

domenica 18 gennaio 2015

ARROSTI’ – LA MAGIA DEL FRANCHISING CON GLI ARROSTICINI ABRUZZESI

Nel 2014 nasce una nuova concezione del franchising alimentare; con Arrostì il franchising si plasma con le esigenze del piccolo imprenditore che vuole aprire un’attività con un investimento ridotto, rischio calcolato e un guadagno sicuro.  I vantaggi e le novità dell’apertura del Franchising “Arrostì” sono molteplici; Per prima cosa dobbiamo necessariamente parlare della qualità del prodotto alimentare con la scelta delle carni migliori e l’esperienza dell’azienda nella macellazione del prodotto, poi la novità nella cottura con la macchina che cuoce in 10 minuti e non crea fumo e non ha bisogno della canna fumaria, dulcis in fundo l’apertura del negozio con un investimento di poche migliaia di euro chiavi in mano, dall’arredamento alla finitura del negozio per finire con la prima fornitura del prodotto con annessi macchine per arrosticini, frigorifero, roll-up, menù in cartaceo e contenitori in cartone per arrosticini. Insomma in questo momento di crisi aprire un attività chiavi in mano con un investimento ridotto sembra utopia, sia in Italia che in altri paesi nel mondo…ma Arrostì è riuscita a coniugare: Esperienza/Creatività/Economia, creando un Polinomio vincente per il futuro della ristorazione nel mondo. Con la primavera Arrostì ha in previsione l’apertura di vari punti vendita nel mondo, con la prospettiva di divulgare il “Made in Italy” nei paesi arabi e nel resto del mondo e di rafforzarlo in Italia, con degli scenari commerciali che prevedono un’osmosi tra la creatività italiana e il modello americano di business.

giovedì 15 gennaio 2015

Comprarredo vendita online di materassi sui grandi portali: Ebay, Trovaprezzi, Kelkoo, Google Shopping e Twenga.

Da oggi anche su ebay, Comprarredo.it è sui grandi portali di e-commerce, per la vendita dei suoi materassi in lattice e memory completamente Made in Italy!
Un'azienda attiva con successo da anni settore della vendita materassi e reti ortopediche, da oggi è entrata a far parte dell'ennesimo grande portale di e-commerce. Dopo Trovaprezzi, Kelkoo, Google Shopping e Twenga, Comprarredo è anche su Ebay!

La produzione di materassi in lattice, modello memory e delle reti ortopediche è importante per queste piattaforma web di compravendita, che hanno accolto Comprarredo per i suoi prodotti di elevata qualità. Materassi online, reti, guanciali, tutto per la zona notte che sia rigorosamente di produzione propria, di ottima fattura e rifiniture accurate.

Comprarredo offre materassi 100% Made in Italy, acquistabili sia in rete sul sito stesso, sia nei portali di ebay, Trovaprezzi, Kelkoo, Google Shopping e Twenga. Comparando prezzi e qualità, gli ottimi prodotti di Comprarredo, in più, hanno una marcia notevole... una possibilità di personalizzazione, con materassi su misura, del colore e della fattura desiderata, tutti costituiti da materiali antiallergici, innovativi e studiati per il benessere completo.
Altezza e lunghezza possono essere scelte, pensate per soluzioni ad hoc, con la possibilità di creare degli ottimi connubi tra reti ortopediche e materassi in lattice, materassi ortopedici o memory.

 Comprarredo è arrivata a veicolare i propri prodotti sui principali portali anche grazie alla propria serietà, affidabilità come azienda nel settore della produzione e vendita materassi. Nata circa 3 anni fa da un gruppo di professionisti del settore "notte", ha da allora avuto l'obiettivo di produrre e vendere ottimi prodotti sul mercato, di produzione Made in Italy. Cuscini, reti ortopediche e materassi di qualità, fabbricazione accurata e personalizzata su richiesta. In più, grazie alle offerte prestigiose, la società si è curata dei propri clienti con idee di vendita che li avvantaggiassero.

Prodotti di qualità, design curato, materiali anallergici ed ergonomici... in un'offerta importante fino al 31 marzo 2015: spedizione e IVA compresi nel prezzo! Materassi ergonomici e anatomici, perfetti per il benessere di chi dorme, la salute grazie al materiale anallergico e anche la durata lungo il tempo, garantita 10 anni!
Clienti da tutto il territorio italiano, richiedono questi prodotti su Kelkoo, Google Shopping e Twenga, Trovaprezzi e oggi anche Ebay. Salute, estetica e anche convenienza: si possono ordinare in un'unica soluzione con un materasso Comprarredo! "Dormire bene non sarà più un sogno ma una piacevole realtà" – con i materassi su www.comprarredo.it

Dati azienda:
Comprarredo
Via Serroni Alto, 82 84091 Battipaglia (Salerno)
Tel. (+39) 0828 1776337

Prezzi case in vendita: a Cagliari calo del 7,5%

Trascinata dalla tendenza generale al ribasso che nel 2014 ha portato il prezzo degli immobili in Italia a diminuire del 2,9%, la Sardegna tutto sommato ha retto con un -0,9%, dato che però va confrontato con quelli più specifici di alcune città e centri turistici importanti, che hanno fatto registrare cali più significativi.
La situazione più eclatante riguarda il mercato delle case in vendita Cagliari: il capoluogo di regione fa registrare uno dei ribassi più consistenti in Italia, giunto al -7,5%, inferiore soltanto rispetto a quello relativo alle città di Pisa, Trieste e Verona. Oggi il prezzo medio di un immobile a Cagliari è di 2185 euro/m², ben 176 euro in meno rispetto alla quotazione risalente a dicembre 2013. Analizzando quindi tali dati la conclusione non può che essere che acquistare un appartamento a Cagliari in questo momento è estremamente vantaggioso, occorrerà verificare quanti avranno sufficiente liquidità per concludere gli affari.
Stessa tendenza, con un ribasso più contenuto, la fanno registrare i capoluoghi di provincia Nuoro (-1,1%) e Olbia (-0,8%), al quale evidentemente neppure la vicinanza del mare ha permesso di mantenere quantomeno stabili i prezzi del mattone.
Segno meno anche per quanto riguarda alcune rinomate località di villeggiatura quali Alghero (-2,6%), Castelsardo (-1,8%) e Palau (-6,5%). Confermano invece il trend positivo, già avviato da diversi anni, località quali La Maddalena (+1,2%) e San Teodoro (+3,4%), quest'ultima particolarmente apprezzata dai giovani per le numerose opportunità di svago e di divertimento che è in grado di offrire, unite ovviamente alla irresistibile bellezza delle sue spiagge.

Oggi più che mai il mercato degli immobili nell'isola è condizionato dalla possibilità di fare cassa sfruttando la rendita derivante dagli affitti delle case vacanze Sardegna, ormai sempre più richieste soprattutto durante la stagione estiva.

Assicurazioni online: si risparmia davvero?

Negli ultimi anni sta diventando sempre più frequente imbattersi in assicurazioni online e si sente sempre più spesso affermare, da parte di parenti e amici che le hanno sperimentate, che è possibile risparmiare. E' vero? E come si può fare per risparmiare? A quanto ammonta il risparmio? Le compagnie di assicurazioni su internet  offrono solo l'assicurazione auto online o anche altro (ad esempio polizza cristalli, incendio, furto o ancora polizze per moto, furgoni, etc)?
Le assicurazioni online assicurano un vantaggio innegabile e questo è evidente in modo immediato tramite uno strumento preciso e chiaro che è il preventivatore online, che può offrirci le risposte alle domande di cui sopra.
Come funziona il preventivatore online? L'assicurato inserisce i suoi dati in un form, aggiunge informazioni sul veicolo da assicurare e in pochi minuti il preventivatore online fornisce informazioni sulle compagnie assicurative che offrono quanto richiesto. A questo punto se un'altra compagnia assicurativa ci offre un prezzo più basso o dei servizi aggiuntivi, nulla ci vieta di passare con la compagnia concorrente e abbandonare la nostra che magari non ci soddisfa più. Il bello del preventivatore online è proprio questo: offre un quadro sintetico, ma al tempo stesso dettagliato, delle compagnie assicurative e in tutta libertà si sceglie il preventivo più congruo alle nostre esigenze. In tal modo non si può che rimanere soddisfatti perchè non ci sono sorprese: tutto quanto viene offerto nella massima trasparenza possibile da parte delle compagnie e la concorrenza che si innesca fra di loro senza dubbio porta un vantaggio al cliente, che consiste nell'abbassamento dei costi. E non è detto che un abbassamento dei costi significhi perdita della qualità, anzi in molti casi sono le compagnie storiche a porsi sul mercato, con la loro pluridecennale esperienza, in modo innovativo e interattivo poichè il preventivatore online ha l'ulteriore vantaggio di avvicinare la compagnia assicurativa al cliente, rafforzando il rapporto diretto tra le due parti.

Formazione Giuridica, alta formazione per il 2015

Formazione Giuridica S.r.L. presenta i suoi corsi di formazione 2015.
Preparazione ai concorsi pubblici, con particolare riferimento all'esame di abilitazione forense e al concorso in magistratura. Le aree didattiche proposte si articolano in sezioni semplici e intuitive: tutte lezioni sono accompagnate da un sussidio didattico e di esercizio in aula e da casa, finalizzato a facilitare e diversificare l'apprendimento delle materie d'esame in modo pratico e intuitivo.

FomazioneGiuridicaBanner

Corso intensivo - Bando 2014 - per la preparazione al concorso in magistratura

Il corso intensivo per il concorso di magistratura prevede 16 incontri, i quali sono ripartiti coerentemente tra:

  • diritto amministrativo
  • diritto civile
  • diritto penale

Oltre ottanta ore frontali, suddivise in ventiquattro unità didadittche, quattro simulazioni d'esame in aula e materiali esclusivi e schemi forniti prima di ogni incontro.

Le lezioni del corso intensivo per il concorso di magistratura si tengono ogni sabato mattina, dalle ore 9.00 alle ore 13.30, presso il Circolo Fossolo, viale Felsina 52, a Bologna.

I corsisti che non dispongono della possibilità di recarsi in sede possono comodamente partecipare a tutti gli incontri in diretta streaming, in quanto la piattaforma di e-learning predisposta dalla struttura permette di eseguire una semplice e completa preparazione a distanza, con la possibilità di ricevere tutti i materiali esclusivi e di consegnare i temi e le esercitazioni in tempo reale.
Ai corsisti partecipanti viene fornito il materiale formativo curato dal Comitato Scientifico della struttura, necessario per lo studio e per la pratica delle esercitazioni.

Gli argomenti trattati durante il percorso formativo abbracciano gli istituti più rilevanti legati al nuovo bando di concorso per magistrati 2015, trattando il diritto sostanziale e i nodi giurisprudenziali degli ultimi 5 anni:

  • 24 temi con correzione individuale
  • 12 Esercitazioni guidate
  • 4 simulazioni d'esame

Ogni corsista può contare su una pagina personale sulla piattaforma online e su un servizio streaming per seguire le lezioni e le conferenze dalla propria abitazione.

Alla fine di ogni incontro si procederà alla redazione di una bozza modello per permettere ai corsisti di focalizzare al meglio gli argomenti e di disporre, alla fine del corso, di un materiale riassuntivo completo ed esaustivo.

Corso annuale di preparazione al concorso in magistratura

Il corso si propone di preparare in modo pratico ed efficace i corsisti a sostenere l'esame di magistratura per l'anno 2015. Il percorso formativo si occupa di trattare tutti gli istituti fondamentali del diritto amministrativo, del diritto civile e del diritto penale e si snoda in 37 incontri, suddivisi fra:

  • 12 relativi al diritto amministrativo
  • 13 relativi al diritto civile
  • 12 relativi al diritto penale

Le lezioni si tengono ogni venerdì, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, presso il Circolo Fossolo, viale Felsina 52, Bologna. Ai corsisti viene fornito il relativo materiale, basato su schede e schemi inediti curati direttamente dal Comitato Scientifico di Formazione Giuridica. Le lezioni si completano con esercitazioni settimanali che interessano i nodi giurisprudenziali degli ultimi 5 anni e con la pratica di eseguire un compito settimanale, seguito da una correzione individuale degli elaborati.

I corsi possono seguire l'intero percorso formativo, oppure studiare i singoli moduli, per affinare le competenze in specifici settori del diritto. I corsi possono inoltre assumere una veste intensiva, a seconda delle esigenze dei partecipanti. Ai corsisti che non risiedono in città viene offerta la possibilità di seguire i corsi di formazione con modalità e-learning, seguendo in streaming i corsi e le conferenze e approfittando della gestione a distanza delle simulazioni delle prove di esame.

Corso intensivo per il concorso di avvocato 2015

Formazione Giuridica propone il corso di formazione dedicato alla preparazione per sostenere l'esame di abilitazione alla professione forense 2015. Il corso prevede la redazione di un parere in materia di diritto penale e di un parere di diritto civile. I percorsi di studio sono differenziati in base alle esigenze dei corsisti e offrono la possibilità di acquisire una migliore formazione nelle materie oggetto d'esame, con tempi e modalità ritagliate sulle reali esigenze e aspettative dei corsisti.
Il percorso annuale si articola in 38 incontri frontali e prevede, oltre alla spiegazione degli argomenti più probabili ai fini dell'esame, lo svolgimento, con correzione individuale, di oltre 50 elaborati.

Il corso presenta tre moduli:

  • modulo di diritto civile e procedura civile, basato su 13 incontri da frequentare nei mesi di Gennaio-Aprile 2015
  • modulo di diritto penale, basato su 12 incontri da frequentare nei mesi di Maggio-Luglio 2015
  • modulo intensivo di avvicinamento all'esame, basato su 13 incontri da frequentare nei mesi di Settembre-Dicembre 2015

Il corso annuale si affianca a proposte relative ai singoli moduli e a formulazioni intensive, più concentrate nel tempo, ideate da Formazione Giuridica per permettere ai corsisti di ricevere una preparazione veloce e mirata sugli argomenti materia di esame. Tutti i moduli delle lezioni sono accompagnati dalla distribuzione di attento materiale scolastico e i partecipanti che risiedono fuori sede possono seguire i corsi e le conferenze mediante lo streaming integrato alla proposta informatica del corso stesso.

www.formazionegiuridica.org

Cell. (+39) 380 4670477
Cell. (+39) 392 3086761
E-Mail. formazione@zincani.it
E-Mail. formazionegiuridica@libero.it

martedì 13 gennaio 2015

Un nuovo modo di sviluppare i sondaggi online – Comparyson, Compare & Enjoy

Origini, numeri e obiettivi del nuovo fenomeno ‘sociale’ ideato dal 24enne Enrico Zanotti.
Comparyson, il nuovo social network che cambia il modo di fare pubblicità:
“Le aziende potranno chiedere direttamente ai loro clienti quale prodotto preferiscono. Spero di esportarlo quanto prima negli States.
comparyson_480
La storia di Comparyson parte dall’idea, assieme rivoluzionaria e semplice, di un 24enne neolaureato di San Marino, Enrico Zanotti, capace di “inventare” un nuovo social network comparativo che come fine ultimo ha quello di fornire alle aziende un nuovo strumento di pubblicità alternativo a tutti quelli esistenti e basato, appunto, sulla possibilità di comparare i propri prodotti/servizi oppure il proprio marchio con altri.
Enrico Zanotti, lei ha creato Comparyson così dal nulla o qualcuno l’ha illuminata?
“No, è nata da una mia intuizione. Ho sempre avuto diverse idee ma molte irrealizzabili, mentre questa mi è sembrata subito percorribile e dopo essermi confrontato con la mia famiglia, ho deciso di darne seguito.
Com’è nato Comparyson?
Da un flash: pensavo a una bacheca dove delle persone sceglievano il più forte calciatore di tutti i tempi e avevano a disposizione due scelte, Maradona o Pelè. Ho poi pensato che noi ogni giorno basiamo le nostre scelte di vita sulla comparazione e mi sono detto “perché non creare un contenitore ad hoc?”
All’inizio, però, Comparyson doveva essere solo un sito. Poi?
“Si, inizialmente avevo pensato ad un sito/app per comparare, poi il potenziale a disposizione mi ha suggerito che era meglio un vero social, dove seguire, essere seguiti, conoscere. E da lì il passo al mobile è stato obbligatorio, visto che oggi gira quasi tutto su smartphone: ecco perché dopo la versione per iPhone che è già funzionante, ci stiamo preparando anche a sbarcare su Android a breve. Oggi Comparyson vanta circa 2.000 utenti unici, ed essendo partiti il 6 novembre direi che è un ottimo risultato”.
Per crescere servono pubblicità e investimenti. Grazie a Comparyson lei è entrato nell’incubatore di impresa Techno Science Park di San Marino: la aiutano anche economicamente?
“L’incubatore è importante perché offre corsi di formazioni e aiuti a livello pubblicitario e fiscale, e farne parte significa essere stati scelti da dirigenti e manager di imprese affermate. Tuttavia per ora l’investimento, anche piuttosto cospicuo, è stato interamente mio. A livello organizzativo e strategico mi aiutano i miei genitori e mio fratello, ognuno nel proprio ambito, creando un vero e proprio teamwork.Mr.Apps e Marketing Informatico sono invece i professionisti che mi seguono per la parte software e marketing”.
sondaggi-online_480








Comparyson vuole aprire la strada ad un nuovo modo di fare pubblicità. Quale?
“Si, resterà libero e non ci saranno banner. Se su Facebook le aziende si pubblicizzano tramite i Like, io credo che su Comparyson potrebbero proprio innescare un meccanismo qualitativamente diverso e al tempo stesso importante, postando diverse scelte di prodotto ai propri clienti, chiedendo loro di scegliere il migliore e cercando di capire come cambiare, su cosa puntare, cosa eliminare. Veri e propri sondaggi online su http://www.comparyson.com/it/. Lo stesso si potrebbe fare comparando il proprio marchio con quello di un concorrente, anche se in questo caso bisogna che la concorrenza sia veritiera”.
La domanda è obbligatoria: quali sono gli orizzonti di Comparyson per Enrico Zanotti?
“L’obiettivo è espandersi, arrivando negli Stati Uniti dove le possibilità commerciali sono notevoli. Quando è difficile dirlo e dipende da diversi fattori, in primis il numero di utenti. Ma è chiaro che tra un anno vorrei iniziare l’esportazione, sempre che prima di quel termine non arrivi un investitore”.
Quindi la caccia al finanziamento è ufficialmente partita?
“Si, anche se in questo momento non è una nostra priorità immediata, nel frattempo continuo ad andare avanti con le mie forze, poi vedremo nel medio periodo. Comparyson non vuole di sicuro mettersi in competizione contro giganti come Facebook e Twitter, non ho mai pensato a questo, anzi dal momento in cui l’ho creato l’ho sempre visto come uno strumento che può implementare i social stessi e che può offrire servizi diversi”.
Entra a far parte di Comparyson, il primo Social Network comparativo al mondo. Compare & Enjoy!
FonteComparyson
Maria Chiara Turino
Ufficio Stampa Marketing Informatico

Master in Sport Coaching con un docente d'eccezione: Franco Bertoli!

Per applicare il metodo del Coaching nello sviluppo del potenziale dell'Atleta

Iniziando da lunedì 16 Marzo 2015 la Scuola INCOACHING® e Franco Bertoli - "mano di pietra" - pluricampione mondiale di volley,
oltre che allenatore e dirigente sportivo di squadre di serie A, organizzano un Master in Sport Coaching composto da 8 incontri, riservati ad Allenatori e Istruttori sportivi di tutte le discipline sia individuali che di squadra,
volto all'apprendimento del metodo del Coaching applicato nell'allenamento sportivo.

Il Master in Sport Coaching è anche particolarmente interessante per gli Atleti evoluti che vogliono essere "allenatori di se stessi" sviluppando una maggiore consapevolezza di sé, dei propri schemi mentali e del proprio potenziale al fine di portare al massimo grado il livello prestazionale espresso.

Il programma innovativo e la conduzione interattiva degli incontri rendono questo percorso assolutamente unico, soprattutto per tutti coloro che sentono l'esigenza di andare oltre alla sola preparazione tecnica, tattica e fisica, riconoscendo nella mente un ruolo chiave nell'espressione del potenziale e nella realizzazione della massima prestazione agonistica.

Il Coaching infatti sviluppa, attraverso una relazione maieutica tra le parti (nello sport tra l'Allenatore e l'Atleta), la motivazione intrinseca dell'Atleta, la sua capacità di focalizzare l'obiettivo di allenamento e di prestazione, facilita l'apprendimento e la correzione del gesto tecnico, supporta la resilienza e stimola la maturazione sportiva e personale dell'Atleta.

Inoltre, l'Allenatore che applica l'approccio del Coaching è capace di dare un supporto concreto all'Atleta nella gestione dei momenti di ansia, nel ridurre le interferenze interne e nel gestire gli elementi esterni di distrazione.

Con le competenze del Coaching, ogni Allenatore si renderà più efficace nel suo rapporto con l'Atleta e consentirà allo stesso di apprendere ad utilizzare la mente come alleato supportivo della sua prestazione sportiva.

Acquisire strumenti concreti di Sport Coaching, significa pertanto mettere in pratica fin da subito, sia nell'ambito della gestione dell'allenamento sia della gara, quella relazione potenziante che ogni Allenatore prima o poi ha sentito l'esigenza di sviluppare ma che spesso rimane distante e sconosciuta.

Sport Coaching Location:
Modena presso PalaPanini - Via Dello Sport 29 - Salone del CONI

Calendario:
8 giornate di formazione da lunedì 16 Marzo a lunedì 15 Giugno 2015

Orario:
Dalle 9.00 alle 18.00

Docenti:
Franco Bertoli, Franco Rossi, Alessandro Pannitti, Cristiana Caria.

Logo Incoaching Info e iscrizione:
sport.incoaching.it/master