AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

lunedì 14 agosto 2017

1st Annual International Writers Awards

L’stituto per l'istruzione e la ricerca (IFERS) è orgoglioso di presentare l’International Writers Awards. Il contest e’ rivolto agli autori e scrittori internazionali e vantera’ piu’ di $ 2,000 in premi.
I lavori da inviare a mezzo posta elettronica possono essere libri, articoli di riviste, blog online, script di film, ecc.
1. Scarica il modulo di iscrizione dal sito: http://www.ifers.org/international-writers-awards.html
2. Compila il modulo di iscrizione (un modulo per ogni elaborato)
3. Invia il modulo di iscrizione completo insieme al tuo elaborato in formato PDF all’indirizzo WritersAwards@ifers.org
NOTA: l’elaborato deve essere in lingua inglese. Puoi inviare lavori editi o inediti.
4. Versa la tassa di iscrizione ($ 50 per entrata):


Premi:
Primo premio: $ 1.000 USD
2 ° premio: $ 500 USD
3 ° premio: $ 250 USD
10 menzioni onorevoli: $ 25 USD ciascuna
Sequenza temporale:
Termine di presentazione: 30 settembre 2017
Annuncio dei vincitori: 30 novembre 2017

venerdì 11 agosto 2017

Luigi Ferraris Terna, caldo spinge petrolio e centrali, consumi a giugno +7,6%

I consumi elettrici di giugno, conferma Terna, sono stati pari a 27,2 miliardi di chilowattora, con un aumento del 7,6% rispetto al giugno 2016. Più normale la crescita dei primi sei mesi del 2017, quando la richiesta di corrente risulta in crescita del +1,4%.
Il caldo, la domanda dell’industria e i prezzi più robusti hanno gonfiato in giugno i consumi di energia, e i consumi hanno spinto anche il dato della produzione di energia. Così l’estate 2017 si è aperta assegnando al segmento dell’energia il primato di crescita della produzione industriale, +9,8% rispetto al giugno 2016.
Il caldo infatti spinge i consumi elettrici quando si accendono i condizionatori e quando la catena del freddo (dai grandi centri refrigerati di logistica fino ai banchi dei latticini dei negozi) fa marciare a piena forza i compressori per seguire gli ordini dati dai termostati. Ma il caldo fa crescere anche i consumi di benzina e gasolio non solamente perché gli italiani vengono indotti dal clima a cercare il refrigerio nelle gite fuoriporta ma anche perché i climatizzatori delle auto, quando sono accesi, fanno consumare più carburante in modo sensibile.
L’Istat ha rilevato in giugno un aumento fortissimo di attività per le raffinerie (“fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati” +12,1%) e le per utility locali (“fornitura di energia elettrica, gas, vapore ed aria” +10,8%). Più lenta e fisiologica la crescita dell’attività di estrazione di petrolio e metano dai giacimenti nazionali (“attività estrattiva” +2,7%).
I consumi elettrici di giugno, conferma Terna (la Spa dell’alta tensione) sono stati pari a 27,2 miliardi di chilowattora, con un aumento fortissimo del 7,6% rispetto al giugno 2016. Più normale la crescita dei primi sei mesi del 2017, quando la richiesta di corrente risulta in crescita del +1,4%.
Qualche dettaglio sulle centrali elettriche. In giugno produzione elettrica nazionale netta (24,6 miliardi di chilowattora) è stata composta per il 42% da fonti rinnovabili d’energia, con una crescita del +8,7% per la produzione fotovoltaica (poche nubi hanno oscurato i pannelli) ma un crollo addirittura del -19,8% per la produzione idroelettrica (pochissima pioggia, soprattutto nel Triveneto) ed eolica (-18,7%).
Sui prodotti petroliferi, rileva l’Unione Petrolifera, in giugno i consumi complessivi sono ammontati 5 milioni di tonnellate, con un incremento del 2,7% rispetto al giugno 2016. La domanda di benzina e gasolio è risultata pari a circa 2,7 milioni di tonnellate, di cui 0,7 milioni di benzina e 2 milioni di gasolio, con un incremento del 2% (53mila tonnellate in più) rispetto allo stesso mese del 2016.

giovedì 10 agosto 2017

Oltre 1000 i ragazzi di Ostia “informati sui fatti”.



Un’importante azione nel diffondere la verità sulla droga è la distribuzione dei materiali del programma: opuscoli e volantini.
Ogni settimana, nelle città di tutto il mondo, scuole e associazioni giovanili aiutano a divulgare i tredici opuscoli della serie La Verità sulla Droga nelle loro comunità. Infatti come tutte le settimane, anche questa i volontari della Chiesa di Scientology si sono dedicati alla distribuzione gratuita dei suddetti materiali durante la serata del 9 Agosto nell’area del “Pontile” di Ostia che ospita centinaia di persone, soprattutto ragazzi.
L’opuscolo “la verità sulla droga” dà una completa panoramica delle droghe: come agiscono e cosa fanno alla mente e al corpo. Gli altri trattano di ogni tipo di droga. Senza perdersi in prediche, ogni opuscolo fornisce semplicemente i fatti così come sono. Attività commerciali e governi che si interessano al problema, ne finanziano una massiccia distribuzione in tutto il mondo.
Azioni di volontariato organizzate in circa 180 paesi hanno portato alla distribuzione di 50 milioni di opuscoli per la prevenzione alla droga e a decine di migliaia di attività per sensibilizzare la comunità sul problema.
L’impatto della prevenzione all’uso di droga è significativo. Chi è informato è nella posizione di poter resistere alle pressioni esercitate su di lui dai suoi simili e di decidere, in modo autodeterminato, di non iniziare mai a fare uso di droga in primo luogo.
E c’è un altro risultato: quando le persone, specialmente i giovani, apprendono la verità sulla droga, si attivano in modo spontaneo per fornire queste informazioni ai loro amici e ad altre persone. E così il programma e le sue attività continuano ad espandersi da una persona all’altra, da una comunità all’altra.
La campagna di La Verità sulla Droga si svolge tramite una vasta gamma di attività ed eventi, ognuno di essi dimostratosi di successo nel rendere popolare e promuovere una vita libera dalla droga. Le attività sono semplici e pianificate per partecipanti di tutte le età, così da coinvolgere e responsabilizzare quante più persone possibili. Soprattutto, sono efficaci nel far conoscere la verità sulla droga a milioni di persone.



mercoledì 9 agosto 2017

Terna Ferraris: una squadra coesa con approccio integrato e sostenibile

Se c’è una sfida che sembra stargli a cuore più delle altre «è far crescere Terna come una squadra». Non a caso, dopo la nomina, il nuovo ceo Luigi Ferraris ha trascorso i primi due mesi sul territorio. «Abbiamo ingegneri molto capaci e operai in grado di intervenire sulla rete sotto tensione – spiega nella sua prima intervista da capo-azienda -. Li ho visti all’opera ed esprimono al meglio il concetto di squadra. E, solo se saremo una squadra coesa, con un approccio integrato e sostenibile, riusciremo a rispondere efficacemente a un mondo in trasformazione».



Le rinnovabili crescono e si chiudono gli impianti termoelettrici, non sufficientemente compensati però da nuova capacità “green”. Che rischi ci sono?
La domanda di energia elettrica coperta dalle fonti “verdi” è in costante aumento, viaggiamo su una media annua del 34% con picchi, a maggio, anche dell’87 %. E l’incremento della componente rinnovabile vuol dire un aumento dell’erraticità della risorsa che copre la domanda perché le condizioni climatiche comportano maggiore volatilità e maggiori sollecitazioni per la rete che Terna gestisce. Senza contare che, per via del progressivo spegnimento delle centrali, siamo passati da un eccesso di capacità a un margine di riserva che va assottigliandosi. E, dunque, servono delle contromisure.
Di che tipo?
Una delle risposte possibili è l’avvio del mercato delle capacità, affiancato però da una pianificazione stringente ed è qui che entra in campo Terna. L’ultima nostra pianificazione decennale prevedeva già degli interventi per far fronte a questa situazione, ma credo ci sia spazio per azioni più incisive e per maggiori investimenti nel mercato domestico. Dobbiamo rafforzare le magliature della rete, ma dobbiamo favorire altresì forme di stoccaggio dell’energia. Tutto questo guardando sempre alla sostenibilità come elemento chiave per coniugare investimenti e crescita del paese.
Volete diventare i gestori delle batterie per il futuro?
Non abbiamo quell’ambizione, ma è chiaro che le batterie sono necessarie. E dobbiamo aumentare anche la capacità d’interconnessione con l’estero. Già oggi siamo un hub dell’energia del Mediterraneo: l’Italia può contare su 25 linee elettriche, di cui quattro verso paesi affacciati sul Mediterraneo. Abbiamo poi le interconnessioni con Francia e Montenegro, che vedranno la luce a fine 2019, nonché il progetto con la Tunisia – per il quale sarà richiesto un contributo alla Ue che potrebbe materializzarsi a inizio 2018 – e ulteriori rafforzamenti sono previsti verso Svizzera e Austria. Tutto ciò si trascinerà un piano di investimenti più robusto.
Quanto più robusto?
Credo si possa fare di più e dobbiamo fare di più per accompagnare questa transizione. Pensi solo alle situazioni climatiche degli ultimi mesi soprattutto al sud e al centro-sud dove abbiamo avuto, nella prima parte dell’anno, precipitazioni violente, anche nevose, non previste. Dobbiamo dunque anticipare certi interventi il più possibile per evitare alla popolazione i disagi provocati da condizioni climatiche estreme.
Lei ha anche promesso una politica di dividendi «più generosa» dell’ultimo piano.
Metodologicamente va individuato un parametro in grado di far partecipare i nostri azionisti alla crescita futura degli utili attraverso i dividendi. Poi il quantum lo dobbiamo definire, con l’attuale politica (crescita media annua del 3% fino al 2021, ndr) che rappresenterà un floor e senza perdere di vista la sostenibilità finanziaria.
Veniamo alle acquisizioni. In Europa, sono parole sue, le opportunità sono limitate. Nessuna occasione in vista?
Ci sono delle aree in cui si potrebbero verificare delle razionalizzazioni di portafogli di qualche operatore regionale. In questo senso, guardo sempre al centro-Europa: se ci fossero opportunità di dismissioni, le valuteremmo con attenzione sempre considerando un profilo di rischio basso e un limitato impiego del capitale.
In Sudamerica avete messo piede in diversi paesi. Ci sono ulteriori possibilità?
Il Perù lancerà un’altra asta per una nuova linea nell’ultimo trimestre e parteciperemo. In Cile, c’è una pipeline di progetti che potremmo valutare con attenzione. L’Uruguay vuole costruire altre linee, siamo stati i primi a entrare e abbiamo una posizione di vantaggio. In Brasile, il tema delle interconnessioni è all’ordine del giorno.
Intravvede chance in Africa oltre alla Tunisia?
Se si normalizzerà la situazione in Nordafrica, Terna può giocare un ruolo di supporto alla creazione di un mercato dell’energia, a partire dalla Libia. Che è l’area più critica, ma anche la più strategica perché è di fronte a noi. E quindi va guardata con grande attenzione.
C’è spazio per altre acquisizioni oltre a Europa e Sudamerica?
Direi di sì e potrebbero riguardare, per esempio, società di servizi di eccellenza nell’efficienza energetica, che andrebbero ad arricchire le competenze tecnologiche che abbiamo sviluppato.

giovedì 3 agosto 2017

E' nato Wineplan per le aziende vitivinicole che offrono tour e degustazioni

Wineplan è la prima piattaforma online che offre a enoturisti di tutto il mondo la possibilità di prenotare tour enogastronomici nelle migliori cantine.

Wineplan.it
 è la prima piattaforma online che offre alle aziende vitivinicole la possibilità di vendere tour in cantina a enoturisti provenienti da ogni parte del mondo. Il portale consente di avere una vetrina in più, personalizzabile, che possa essere utilizzata non solo per raccontare la propria storia, promuovendo la qualità del vino e le eccellenze del territorio, ma anche per proporre le proprie offerte enogastronomiche e disporre gratuitamente di uno strumento online di prenotazione e gestione delle prenotazioni.
L’idea nasce 4 anni fa. “Avevo voglia di esplorare e conoscere il mondo del vino attraverso le cantine, ma non riuscivo a trovare il modo, perché non c’era un servizio che ne riunisse le offerte e spesso ero costretto a contattarle singolarmente” – spiega il CEO Daniele Siena. Da questa esigenza, l’idea di provare a creare un marketplace online, su modello di Booking.com o Airbnb.com, che potesse aggregare l’offerta enoturistica per gli enoappassionati e, nel contempo, dare visibilità alle aziende vitivinicole che offrono tour e degustazioni. Grazie al lavoro e al sostegno dei soci Giuseppe Mura, Claudio Cammarata ed Eliana Romano, di Giovanni Quaglino, Strategic Advisor, e alla partnership con Starboost, Company Creator e co-founder del progetto, Wineplan ha preso finalmente forma.

Quello dell’enoturismo è un mercato da circa 3 miliardi e mezzo di euro l’anno.

Solo in Italia sono 10 milioni gli enoappassionati che hanno scelto di vivere una esperienza in cantina nell’ultimo anno. Tra questi, una percentuale sempre crescente effettua la propria ricerca online, tramite dispositivi mobile o pc. Tuttavia, non tutte le aziende che propongono offerte enoturistiche sono aggiornate digitalmente e spesso non riescono a fornire informazioni sufficientemente dettagliate. Wineplan può essere d’aiuto offrendo la possibilità di avere online uno spazio in più – personalizzabile e gratuito – e testarsi sul campo. Il portale, inoltre, dà la possibilità di consultare la piattaforma per approfondire la propria conoscenza sul mondo del vino, sulle cantine e sulle loro offerte, individuare il tour più interessante – grazie anche a filtri di ricerca avanzati – ed effettuare la prenotazione con pochi click.
Wineplan è online da pochissimi giorni ed è partito con due regioni pilota, Sicilia e Sardegna, ma sta già catturando l’interesse di molte aziende in tutte le regioni italiane che hanno scelto di aderire al progetto, registrandosi gratuitamente e cominciando a vendere i propri tour.
Per informazioni rivolgersi a Ufficio Stampa e Pubbliche Relazioni:
– social@wineplan.it – tel. +39 0924041361 – cell. +39 3398872853

mercoledì 2 agosto 2017

Giornata Internazione dell’Amicizia: solidarieta’ e unire le forze per il miglioramento positivo della societa’



Celebrata presso la Chiesa di Scientology di Roma la Giornata Internazionale dell'Amicizia del 2017. Alla seconda edizione, l'evento ha raccolto il sostegno e la partecipazione di persone e associazioni del quartiere Casalotti.

Il pensiero non poteva che andare alle vittime del recente terremoto del Centro Italia. A quasi un anno dal tragico evento, celebrare la Giornata Internazionale dell'Amicizia non poteva che basarsi sullo stare insieme nel segno della solidarietà.

Con questo spirito, presso la Chiesa di Scientology di Roma in via della Maglianella, si sono riuniti gruppi religiosi e associazioni per condividere momenti di socialità e per sostenere una famiglia di Norcia e in generale, con semplici contributi, coloro che ancora vivono il disagio di aver perso proprietà e comodità del vivere quotidiano.

Dalle ore 19 di domenica 30 luglio, giornata che le Nazioni Unite hanno dedicato all'amicizia, una serie di manifestazioni, tra cui testimonianze di interventi e aiuti portati nel Centro Italia dalla Guardia Rurale Ausiliaria, visione di annunci di pubblica utilità de La Via della Felicità, codice morale di buon senso redatto come opera indipendente nel 1981 dal fondatore della religione di Scientology, il filosofo ed umanitario L. Ron Hubbard, esibizioni canore e spettacoli sono state l'occasione per unire persone di ogni età, cultura e credo in nome della solidarietà, valore fondamentale per l'amicizia.

A fornire il collante dello stare assieme a tavola con prodotti sani e genuini, ci ha pensato l'associazione Sapori e Profumi della Calabria che ha imbandito le tavole dei partecipanti di buoni prodotti, solleticando il palato, ma ricordando che questa gioie e serenità di semplici gesti della quotidianità devono esser riportate anche ai cittadini dei Comuni del Centro Italia.

Chiaro è stato al termine della manifestazione il messaggio del video In che modo aiutiamo: continuare con lo spirito di aiuto nei confronti del prossimo perché insieme si può determinare il cambiamento positivo sconfiggendo i grandi mali sociali dell'abuso di droghe, violenza e mancanza di rispetto dei diritti umani, mancanza di rispetto e fiducia nel prossimo.





Luigi Ferraris Terna: cresciamo senza aumentare il profilo di rischio

Semestrale di Terna sopra le attese degli analisti, numeri in crescita per le principali grandezze del conto economico. Al giro di boa del 2017 la compagnia presenta un consistente aumento dell’utile netto e dei principali indicatori dell’efficienza operativa quali il Mol e il risultato operativo. Ne parliamo con l’amministratore delegato di Terna, Luigi Ferraris.


Luigi Ferraris, AD Terna: “Abbiamo battuto le attese di mercato e abbiamo consegnato risultati in crescita, compreso l’utile netto che è risultato in crescita dell’8%. Cosa c’è dietro questo miglioramento? C’è sicuramente una miglioramento della performance operativa, lo scorso anno Terna ha acquisito degli asset dalle Ferrovie consolidando un perimetro più ampio di reti di alta tensione e nel processo di integrazione ha conseguito anche dei risparmi mantenendo i ricavi fermi. Quindi questo ha portato un contributo sicuramente alla redditività operativa. Inoltre abbiamo beneficiato anche di un costo del debito più basso rispetto all’esercizio precedente. Complessivamente quindi abbiamo consegnato un 350 milioni di utile netto”.
Nei radar anche un miglioramento della politica dei dividendi.
“L’aspettativa rispetto a un possibile aumento dei dividendi parte innanzitutto da una situazione patrimoniale-finanziaria solida con margini di maggiore utilizzo della risorsa finanziaria e quindi di possibilità di investire in crescita e quindi rendere partecipi i nostri azionisti a questa crescita. Attualmente abbiamo una dividendo policy che è basata su un valore, non c’è una percentuale applicata all’utile netto ma c’è’ un valore assoluto al quale è stato associato una ipotesi di crescita del 3% annuo. I numeri li dovremmo svelare a marzo dell’anno prossimo quando presenteremo il piano industriale”.
Sulla distribuzione geografica degli investimenti la compagnia guarda lontano e non esclude novità nella seconda parte dell’anno.
“In Europa evidentemente ci sono meno di frequente opportunità di crescita legate ad acquisizioni, in Sud America siamo già presenti con dei progetti che abbiamo vinto, diciamo, in un percorso competitivo e nella seconda metà dell’anno potrebbero esserci altri progetti di questo genere e quindi legati a una cosiddetta crescita organica che potrebbero consentire a Terna di rafforzarsi in termini di presenza in Sud America. Ovviamente, l’ho detto in conference call, lo ridico anche adesso, il tutto deve essere coniugato o per lo meno deve rispettare prima di tutto una stretta e rigida disciplina finanziaria nella valutazione dell’investimento e secondo deve seguire un bassissimo assorbimento di capitale. In altri termini voglio dire che il profilo di Terna come operatore domestico e con un rischio molto contenuto non deve cambiare”.
Nel carnet della spesa per investimenti c’è anche il mercato italiano, il backbone della compagnia.
Riteniamo che ci siano delle opportunità di maggiori investimenti organici nella nostra rete elettrica nel mercato italiano, quindi come dicevo prima in Italia, per assicurare una qualità del servizio costante assecondare la crescita delle rinnovabili e anche fronteggiare queste variazioni climatiche che sono sempre più esasperate”.
FONTEILSOLE24ORE