AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

martedì 23 giugno 2015

L’intervento di Roberto Casula al seminario di WAME sull’energia in Africa

Eni si colloca come la prima società energetica ad aver investito sulla produzione di energia elettrica in Africa: ne riferisce Roberto Casula al seminario organizzato da WAME sull’accesso all’energia in territorio africano.

Roberto Casula è l'attuale Chief Development, Operations & Technology Officer di Eni S.p.A., carica ottenuta a seguito di una consolidata esperienza nella gestione di operazioni energetiche in territori quali quello africano. Tale curriculum lo porta a intervenire al seminario sull'accesso all'energia in Africa organizzato a maggio 2015 dall'associazione WAME.
Roberto Casula, Chief Development, Operations & Technology Officer di Eni S.p.A.

L'intervento di Roberto Casula al seminario organizzato da WAME

Il 14 maggio si è tenuto a Palazzo Castiglioni a Milano il seminario "L'accesso all'energia in Africa", organizzato dall'associazione WAME (World Access to Modern Energy). Questa manifestazione si pone l'obiettivo di rendere noto il problema riscontrato da una parte consistente della popolazione mondiale, che ancora si vede esclusa dall'accesso all'energia. Per ovviare a questa situazione sono state avviate diverse iniziative che il seminario vuole portare alla luce. Tra le altre partecipazioni si segnala quella di Roberto Casula, Chief Development, Operations & Technology Officer di Eni, il cui intervento avviene nel contesto del panel "Il contributo della cooperazione alla sfida dello sviluppo in Africa. La voce dei soggetti impegnati a diffondere l'accesso all'energia". Eni si presenta, infatti, come la prima realtà energetica internazionale ad aver puntato sull'investimento di produzione di energia elettrica in Africa, collaborando con le comunità locali, con le ONG, con i Governi dei Paesi in cui opera, oltre che con le Nazioni Unite, con la conseguente riduzione degli impatti negativi sull'ambiente e il contributo alla crescita economica. La società energetica ha condotto diverse iniziative in territorio Africano, molte delle quali supervisionate da Roberto Casula stesso, mirate alla valorizzazione del gas e al miglioramento di aspetti legati all'energia, come la fornitura di acqua pulita, di cibo, le condizioni di igiene e sanità e le opportunità di progresso. Eni rientra tra i membri fondatori di WAME, insieme ad Expo 2015 e ad altre otto compagnie energetiche nazionali e internazionali (A2A, Edison, Enel, E.ON Italia, Gas Natural Italia, Gdf Suez, Energia Italia e Tenaris).

Biografia di Roberto Casula

Nato a Cagliari nel 1962, Roberto Casula consegue la Laurea in Ingegneria Mineraria nel 1988 presso l'Università degli Studi di Cagliari. In seguito all'abilitazione alla professione di Ingegnere, intraprende nel medesimo anno la carriera professionale in qualità di Reservoir Engineer (Ingegnere di Giacimento) all'interno di Agip S.p.A., per la quale svolge inizialmente mansioni di controllo pozzi e produzione, e successivamente di supervisione della modellizzazione numerica del comportamento dinamico dei giacimenti di idrocarburi (reservoir modelling) presso la società Beicip - Franlab, con sede a Sophia Antipolis (Antibes, Francia). Tra il 1992 e il 1993 lavora presso la consociata Agip Angola Ltd, con sede a Luanda, per la quale assume, nel 1994, il ruolo di Chief Development Engineer. Tornato alla sede di San Donato Milanese, viene incaricato Development and Production Coordinator per Eni S.p.A. nel 1997, con mansioni di coordinamento delle attività operative e di business riguardanti i Paesi dell'Africa occidentale e dell'Asia centrale. Nel 2000 ricopre la carica di Department Manager for Technical Services per le attività in Iran e, l'anno successivo, trasferitosi a Tehran, di Project Director per il progetto giant South Pars Gas 4-5 in Iran. Nel 2004 diviene Managing Director di Eni Mediterranea Idrocarburi S.p.A., società consociata al Gruppo Eni con sede a Gela, nata per le attività upstream sul territorio siciliano, mentre nel 2005 assume la guida di Eni Nord Africa BV, con sede a Tripoli. Nel 2007 torna in Italia assumendo l'incarico di Senior Vice President della Regione Sub-Sahariana, con sede ad Abuja in Nigeria, divenendo nel 2008 Presidente delle consociate Eni nel Paese (N.A.O.C. Ltd, N.A.E. Ltd., A.E.N.R. Ltd). Ottiene nel 2011 la carica di Executive Vice President per i territori di Africa e Medio Oriente, ruolo che lo porta a chiudere positivamente negoziazioni in Libia, Angola, Gabon, Congo, Kenya, Sud Africa e Mozambico, grazie al contatto con le più alte autorità di questi Paesi e con le maggiori società americane ed europee del settore. Nel 2014 Roberto Casula viene insignito della carica di Chief Development, Operations & Technology Officer di Eni S.p.A., posto a capo della nuova Direzione Tecnica e nominato responsabile delle attività tecnico-operative, di progetto e di Ricerca e Sviluppo della società.