AbcRoma e AbcFirenze portali di Roma e Firenze con monumenti, musei, hotel, ristoranti, cinema, shopping, meteo, eventi, ...
AbcAlberghi e AbcPrezzi portali per trovare e confrontare le migliori offerte degli alberghi e dei negozi on line.

Benvenuto

Questo è uno spazio dove è possibile pubblicare gratuitamente articoli, comunicati stampa e recensioni.
Cosa significa questo? Aumentare la tua popolarità e quella dei tuoi prodotti a costo zero!
Con l'article marketing i tuoi articoli verranno resi disponibili, gratuitamente, a chiunque voglia ridistribuirli sul proprio sito internet.

lunedì 26 febbraio 2018

I SEGRETI DEI DESIDERI DEGLI ITALIANI NEL SEQUEL DI “POVERI MA RICCHI”: NUMEROSI VIP E OSPITI PRESENTI E INTERVISTATI ALL’ANTEPRIMA DI “POVERI MA RICCHISSIMI”.

Uscito nelle sale lo scorso 14 dicembre, l’anteprima di Poveri ma ricchissimi si è svolta all’Uci Cinemas Parco Leonardo e in tale occasione abbiamo intervistato vip e ospiti presenti, domandando loro quali aspettative avessero in merito alla proiezione e, subito dopo la conclusione della proiezione, quali fossero le impressioni suscitate dal film.
Adriana Volpe, conduttrice, è stata la prima a commentare “L’aspettativa è altissima, basti pensare al cast forte del film. Sono qui per divertirmi come da tradizione durante le feste di Natale. Sono qui con mio marito, non vedo l’ora di vedere questa prima”.
Maria Monsè, attrice alla domanda cosa ti aspetti da questo film risponde che lei stessa ma specialmente sua figlia sono molto contente di vederlo e che si sono divertite molto anche alla visione del primo Poveri ma ricchi.
Mentre Danilo (Christian De Sica) è impegnato a fare il politico, sua moglie Loredana (Lucia Ocone), ormai first Lady, subisce il fascino di un piacente scrittore (Massimo Ciavarro) e suo cognato Marcello (Enzo Brignano) deve gestire un suocero (Paolo Rossi) appena uscito di galera e l'imminente parto di sua moglie Valentina (Ludovica Comello).
La coattissima famiglia Tucci si trova ad essere di nuovo ricca e questa volta intraprende la via della politica: decide di rendere indipendente il paese di Torresecca dall'Italia attraverso un referendum per diventare alla fine un Principato autonomo dove tutti i sogni “populisti” sono realizzabili: ritorno alla lira, libertà di picchiare i vigili ausiliari, abolizione delle indicazioni sui prodotti alimentari e soprattutto…Niente tasse!
Lo stesso De Sica a tal proposito ha spiegato: "Credo che questo film sia più divertente del precedente anche perché racconta tutti i segreti desideri degli italiani come quello di non pagare le tasse”.
La presentatrice Angela Achilli fornisce un commento conclusivo “De Sica è una garanzia: quando c’è lui le risate sono assicurate! Anche Brignano, a mio parere, è il re della risata. Il film è stato bellissimo, lo consiglio a tutti”.
Gli ingredienti del film Poveri ma ricchissimi sono, in pratica, quelli del primo film con l’aggiunta di spunti di attualità e tanta presa in giro dei difetti degli italiani! Non si escluderebbe un “terzo capitolo”.

Nessun commento:

Posta un commento